Idee per risparmiare

Oggi vogliamo darvi dei consigli su come provare a liberarvi dalla schiavitù in cui questa società “consumistica” ci vincola. Il concetto di base è che possiamo divenire più “ricchi” adottando buone abitudini economiche ma soprattutto senza privarci di niente!

Come possiamo fare per ottimizzare le nostre spese?

Dobbiamo imparare ad abbassare le nostre spese, ma soprattutto dobbiamo imparare a vivere evitando di spendere soldi in cose assolutamente superflue e non indispensabili.

Pensi possa valerne la pena?  Noi diciamo di si! Vediamo un po’…

FAI QUESTO TEST: guarda nella tua stanza da letto, guarda in cucina, in bagno, in salotto ed inizia a contare tutti gli oggetti che non sono strettamente necessari per la tua sopravvivenza, scommetto che ne troverai a decine!

Bene, alcuni studi dicono che più del 90% degli oggetti che abbiamo in casa non ci servono per sopravvivere ma li acquistiamo impulsivamente in un dato momento, e spesso finiscono in qualche angolo della casa a prendere polvere su qualche mobile.

Ora vogliamo darvi qualche consiglio per risparmiare denaro.

Non esistono regole scientifiche per risparmiare denaro, esistono solo accorgimenti che possiamo decidere di seguire per evitare sprechi inutili.

Molte volte, non ci rendiamo conto di quali siano le abitudini che ci fanno perdere, non solo tempo prezioso, ma anche e sopratutto molti soldi.

Vediamo insieme alcuni consigli per limitare le superflue fuoriuscite di budget.

Prendete a casa il caffè del mattino: sembra un’inezia ma in realtà anche il semplice gesto di risparmiare sul consueto caffè mattutino vi porterà a risparmiare una cifra notevole alla fine dell’anno (se consideriamo che un caffè costa in media 1 euro, moltiplicando questa cifra per 5 giorni lavorativi, si risparmieranno ben 20 euro al mese).

Pranzo “da casa” almeno un paio di giorni a settimana: rinunciate al ristorantino appena fuori dall’ufficio o anche solo al panino acquistato alla gastronomia per almeno un paio di giorni a settimana e noterete senza dubbio un notevole risparmio di denaro a fine mese. Abituatevi a preparare il pranzo a casa e a portarlo in ufficio!

Preparate una lista precisa prima di andare a fare spesa: se volete evitare il cosiddetto “acquisto compulsivo”, il consiglio più immediato è quello di stilare una lista precisa degli oggetti da reperire per il fabbisogno settimanale della famiglia.

A questo proposito, è consigliabile anche evitare di andare a fare la spesa all’ultimo minuto: la fretta, infatti, spesso induce il compratore ad acquistare cibo non necessario e, in molti casi, anche a non porre particolare attenzione alle offerte messe a disposizione dal supermercato.

Acquistate prodotti generici quando possibile: diciamoci la verità, spesso e volentieri ci lasciamo influenzare dalla televisione per i nostri acquisti. E’ sempre bene tenere a mente che esistono prodotti poco noti che hanno esattamente la stessa validità di quelli più rinomati e che, proprio per mancanza di un tessuto pubblicitario di un certo tipo, possono essere venduti al pubblico a prezzi decisamente più accessibili.

Naturalmente, questo consiglio vale anche e soprattutto per i farmaci: laddove è possibile, acquistate sempre il farmaco generico (più economico) invece di quello più “famoso”.

Al supermercato guardiamo il prezzo al chilo: all’interno dei supermercati lavorano esperti di marketing il cui compito è quello di indurci ad acquistare prodotti superflui ma soprattutto a farci credere che un prodotto sia un vero affare!

Per acquistare il prodotto effettivamente più economico (e senza fare compicati calcoli matematici) dobbiamo semplicemente guardare il prezzo al chilo e confrontarlo con altri prodotti dello stesso genere. Il prodotto che ha il prezzo al chilo più basso è senza dubbio il più economico quale che sia la dimensione ed il peso della confezione!

Risparmiare sull’energia elettrica, gas e acqua: evitiamo di lasciare le luci accese, o il ferro da stiro attaccato inutilmente. Sui rubinetti di casa installiamo i rompigetto che costano pochissimo e garantiscono un risparmio di acqua costante.

Anche in questo caso cerchiamo di evitare inutili sprechi (evitando ad esempio di lasciare l’acqua aperta della doccia per ore!). Per quanto riguarda il gas della cucina possiamo evitare sprechi cercando di ottimizzare la cottura dei cibi.

Risparmiare sui costi bancari: se ti è possibile non utilizzare la carta di credito (ci sono sempre delle commissioni da pagare) ma utilizza i contanti o il bancomat per le tue spese. Se la tua banca non ti fa delle buone condizioni, vai a parlare con il direttore e cerca di trattare affinchè applichi al tuo conto corrente spese più basse. Se non riesci ad ottenere un alleggerimento dei costi rivolgiti ad un’altra banca che ti fa condizioni migliori!

Risparmiare sull’assicurazione: confronta i prezzi delle varie assicurazioni, anche di quelle online e cerca di trattare con il tuo assicuratore per avere un prezzo più vantaggioso (portandogli i preventivi proposti da altre assicurazioni). Se ciò non accade rivolgiti ad un’altra assicurazione.

Come detto all’inizio di questo articolo, abituarsi a risparmiare no è difficile e rappresenta un’ottima abitudine soprattutto quando stiamo semplicemente evitando gli sprechi! 🙂

Precedente Come riparare il boot di windows quando non si avvia più Successivo Gli anziani e il caldo, rimedi per affrontarlo meglio