Crea sito

Lezioni di pianoforte per migliorare la funzione cerebrale

L’allenamento musicale apporta benefici e cambiamenti nella struttura e nella funzione cerebrale. Questi cambiamenti si notano maggiormente con i bambini che non hanno ricevuto alcun addestramento “.

Lo scorso autunno, il National Institutes of Health (NIH) ha assegnato ad Habibi una sovvenzione della Sound Health Initiative in partnership con il John F. Kennedy Center for the Arts e con il sostegno del National Endowment for the Arts.

Durante lo studio si esamineranno le differenze tra i bambini che stanno imparando la musica attraverso lezioni di pianoforte o altro strumento musicale e parlano più di una lingua, rispetto ai bambini che conoscono solo una lingua.

“Negli studi che abbiamo fatto, ci siamo imbattuti in questa scoperta: l’addestramento musicale migliora le funzioni esecutive – come il controllo degli impulsi – e migliora la memoria”, ha detto Habibi.

“Tuttavia, la maggior parte dei nostri partecipanti era bilingue. Siamo curiosi di scoprire se – e in che modo – il bilinguismo e la formazione musicale interagiscono per migliorare le capacità delle funzioni esecutive. Dobbiamo studiare questo fenomeno”.

Per la prossima fase dello studio di Habibi, i bambini saranno intervistati, completeranno questionari e parteciperanno alle scansioni del cervello nel laboratorio del Brain and Creativity Institute, dove Habibi e i suoi colleghi stanno raccogliendo dati che nel tempo mostreranno cambiamenti nel loro cervello.

I risultati verranno confrontati con quelli di altri bambini della loro età che non ricevono alcuna formazione musicale ma che partecipano allo studio come parte di un gruppo di controllo.

Avanti quindi con le lezioni di pianoforte o di qualsiasi altro strumento musicale!