Stop alle rate e agli abbonamenti!

Pare che questa crisi non voglia abbandonarci, che si sia “affezionata” a noi. abbiamo conosciuto la piaga della disoccupazione e la fatica che si fa’ per sopravvivere. Quelle che cercano lavoro, e scommetto che sono tantissime, nonostante le centinaia o le migliaia di domande fatte, non riescono a trovarlo!

Il dato attuale parla di un tasso di disoccupazione imbarazzante e preoccupante (anche se vi è un fievole inizio di ripresa, così dicono!). Per certo, sappiamo che il nostro sistema di collocamento è assolutamente fallimentare e inutile allo scopo! Anche questo fatto è agghiacciante.

Chissà quante di noi cercano di far quadrare i conti e ne restano deluse ed amareggiate, privarsi e privare i propri cari è doloroso oltre che umiliante. Però qualcosa dobbiamo fare! Un buon inizio sarebbe quello di acquistare solo se ne abbiamo  la possibilità. Vi starete chiedendo a cosa mi riferisco?

La risposta è: Stop alle rate e agli abbonamenti!

Alcuni di noi sono cresciuti negli anni ’80 e ’90, anni in cui si riusciva a mettere qualche soldino da parte, gli anni in cui spesso si acquistava in contanti, gli anni che permettevano una vita dignitosa (ovvio che non per tutti era così).

Dal 2002 questa tendenza si è invertita e riuscire a mettere da parte qualche risparmio è diventato davvero impossibile. La colpa di tutto questo non possiamo attribuirla solo alla crisi in atto, ma può anche essere frutto di un errata gestione delle nostre finanze. Tutti i giorni subiamo pressioni da parte di grandi aziende che ci manipolano con tecniche di marketing a cui è difficile sottrarsi.

Negli anni ’80 c’era pochissima gente che acquistava prodotti a rate o che sottoscriveva degli abbonamenti, la consuetudine era quella di pagare in contanti e soltanto quando vi era la possibilità di farlo. Carissime amiche, dovremmo ritornare a farlo! Evitando di acquistare con queste modalità, che ci danno solo la parvenza di riuscire a coprire il nostro debito, ma che invece ci costringono a privazioni ancora più dure.

Il consiglio di oggi è quindi quello di abbandonare definitivamente la cattiva abitudine di acquistare prodotti a rate (salvo che non si tratti di un abitazione o di un automobile) ed allo stesso modo evitare di sottoscrivere abbonamenti (piani telefonici di lunga durata, abbonamenti tv, cialde per il caffè etc) così da liberarsi dai vincoli per cui la società odierna ci vuole rendere schiavi.

Precedente Violenza e femminicidio Successivo Consigli per chi soffre di depressione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.